Via Alessandro Manzoni 1 . I - 39012 Merano Alto Adige
F +39 0473 233312 . info@meranerhof.com
. P.IVA IT00395660210

Meranerhof, libro degli ospitit, Alto Adige
Parcheggio privato gratuito
22°

Dalla Villa Adelheid all‘Hotel Meranerhof…
il racconto di uno spirito gentile

Ci troviamo nell’anno 1886. Dalla mia stanzetta osservo la vita sulle strade di Merano. In mezzo alla gente il giovane Karl Wolf che oggi vuole concludere un importante affare. Firma il contratto d’acquisto della Villa Adelheid. Ha in mente grandi cose… vuole ristrutturarla e farne una pensione di successo.


Passano gli anni, Karl è malato e decide di cedere la sua preziosa Pensione Wolf al genero Carl Parisis. Carl non ci pensa due volte e abbatte la Pensione Wolf. Al suo posto vuole costruire un albergo di quattro piani… un po’ megalomane questo Carl (ma il mio parere ovviamente non è richiesto). Della vecchia Pensione Wolf rimangono solo pochi muri nel sotterraneo. Dopo un po’ mi affaccio di nuovo alla finestra: i lavori di ristrutturazione sono in pieno svolgimento. Il progetto di Carl trova la sua conclusione con l’inaugurazione dell’Hotel Continental nel 1913.


Arriva la guerra – inquietudine e paura dominano la vita per le strade di Merano. Tempi difficili per l’Hotel Continental! Ma la ripresa sembra in arrivo: l’inaugurazione dell’ippodromo riporta prestigio alla città termale. Turisti ricchi riempiono gli alberghi. Ho sentito inoltre i commercianti della città parlare di un progetto per la costruzione di nuove terme. Cosa significherà tutto questo per l’Hotel Continental?


I tempi per Wolfgang Parisis, che aveva ereditato l’albergo dai suoi genitori in un periodo travagliato, non sono facili. Sembra perseguitato dalla sfortuna. Infine nel 1943 viene mandato al fronte, dove perde la vita. La notizia della morte di Wofgang si diffonde immediatamente in tutta la città. Chi gestirà adesso l’Hotel Continental?


1948: sento gridare per le strade: “Riapertura dell’Hotel Continental!” Ovviamente non posso lasciarmi sfuggire un evento simile. Grete Cakâk, la cugina di Wolfgang, ha preso in mano l’Hotel Continental. La sua sopravvivenza sembra assicurata.


In quest’ultimo periodo Grete aveva un aspetto molto stanco. Perciò non era una grande sorpresa per me quando ho sentito che lo stimato commerciante Artur Eisenkeil nel 1966 acquistava l’Hotel Continental da Grete.

Fine di un’epoca, inizio di un‘altra!

Artur e sua moglie Traudl hanno grandi progetti per l’Hotel Continental. Prima però, tanta polvere, caos e baccano. Ma anche fermento, nuovi progetti, nuove idee… sempre però nel rispetto delle antiche tradizioni. Così non mi ha sorpreso molto che, quasi da un giorno all’altro, dall’Hotel Continental sia nato l’Hotel Meranerhof. Elementi moderni, combinati con le linee ondeggianti, gli ornamenti floreali e gli archi dell’epoca Jugendstil, dominano l’aspetto dell’edificio. La famiglia Eisenkeil si è presa un bel rischio, ma la riapertura dell’albergo fu un grande successo. Gli Eisenkeil hanno visto proprio bene.

E oggi? Le mie visite all’Hotel Meranerhof si sono diradate. Non devo più preoccuparmi di questa creatura. L’Hotel Meranerhof oggi viene gestito da Astrid, la figlia di Traudl. Anche Beatrix, la figlia di Astrid, collabora già. E tutti con passione, cuore e amore.

Un bel soggiorno in un ambiente unico all’Hotel Meranerhof.

Garanzia miglior prezzo

best-price-it

Chiamateci sotto il numero +39 0473 230230

o mandateci un'e-mail info@meranerhof.com

Facebook GooglePlus Pinterest